Esplora contenuti correlati

Età Nuragica

Nuraghe Maiore

Il monumento è situato su una leggera altura, in posizione dominante sulle vallati circostanti.

Si tratta di un nuraghe bilobato costruito in blocchi di trachite di notevoli dimensioni, lavorati in maniera sommaria e disposti in filari irregolari.

Al mastio, che si conserva per un'altezza di circa (???) metri è addossata, in direzione Est, una seconda torre di forma leggermente ellittica. Di questa è visibile, dall' alto, parte di una nicchia interna, rivestita con una muratura in blocchi di calcare perfettamente squadrati.

La presenza di un enorme strato di crollo addossato alle strutture non permette di individuare l'ingresso del nuraghe. Fra le pietre del crollo sono visibili blocchi in calcare lavorati e dotati, in qualche caso, di alloggiamenti per grappe in ferro; si tratta, con ogni probabilità, di elementi architettonici facenti parte del coronamento del nuraghe.

Vicino al monumento si individuano tracce di muri rettilinei costruiti in grossi blocchi trachitici, che è possibile riferire ad una frequentazione dell' area successiva all' età nuragica.

Fra i materiali ceramici rinvenuti in superficie si segnalano frammenti di olle e ciotole di età nuragica, del tipo diffuso, e vari frammenti di laterizi e ceramica romana.

Nuraghe Monte Torru

Il nuraghe è costruito con blocchi poliedrici di trachite tenera locale, di non grandi dimensioni, e le fondamenta poggiano direttamente sulla roccia. In alcuni punti il bastione naturale costituito dalle formazioni rocciose, sembra essere stato regolarizzato e completato dall'opera dell'uomo, tramite l'utilizzo di grossi blocchi. Non lontano dal nuraghe è visibile un filare di grossi blocchi di forma circolare , da riferire con probabilità al basamento di una capanna; al centro di tale struttura sono ben evidenti tracce di uno scavo clandestino.

COME SI ARRIVA AL NURAGHE "MONTE TORRU"
Si percorre sino al Km.20 la strada per Romana, e si imbocca la seconda stradina a sinistra dopo la cava; arrivati alla prima biforcazione si procede verso sinistra e, giunti ad un'altra biforcazione, si percorre il sentiero sulla destra. Il nuraghe, situato sulla cima del "Monte Torru", si raggiunge a piedi, scalando le pendici settentrionali del monte.

Nuraghe Tuvunuraghe

Il nuraghe è situato all'estremità di un pianoro roccioso.

Si tratta di un nuraghe monotorre quasi completamente conservato; è costituito in pavimenti di trachite locale abbastanza regolari.
Oggi è crollata la parte superiore della cupola e l'andito d'ingresso appare costituito da alcune pietre di crollo. Dalla parete sinistra dell'andito, si disparte una rampa elicoidale ricavata nello spessore murario, che conduce ad una terrazza superiore (non è possibile dire, data la presenza della vegetazione, se esistesse un secondo piano, oggi distrutto, o se si tratti effettivamente di un cortile coperto).
Nell'area circostante il nuraghe, sono individuabili basi di capanne di forma circolare.

COME SI ARRIVA A "TUVUNURAGHE"
Si percorre la strada di "Musellos" e prima di giungere alla strada per "monte Unturzu", si imbocca, giunti a una biforcazione, la strada a sinistra. Arrivati ad un piccolo slargo della strada si attraversa, a piedi, la campagna in direzione Sud Ovest (per arrivare al nuraghe si tenga presente, come punto di riferimento, una casetta diroccata quasi a metà strada; inoltre bisogna passare nella parte più bassa del piano di campagna).

Condividi
torna all'inizio del contenuto